Categorie

Articoli recenti

Andar per festival in Puglia: un agosto a ritmo di musica

Concerti in puglia estate 2019

Qual è l’attività più divertente e salutare di questo torrido agosto?

Andar per festival, meglio se musicali: un fenomeno esploso negli ultimi anni e che ha coinvolto – per la prima volta – anche il Sud Italia, complice uno scenario naturale unico e organizzatori che con professionalità hanno costruito realtà che nulla hanno da invidiare ai grandi eventi live in giro per l’Europa. È quello che è successo in Puglia, luogo in cui la musica ha trovato uno spazio in cui portare alla luce colori ed emozioni, ridando vita a paesi, a volte troppo sonnolenti. Tanto che, in questo agosto 2019, per gli appassionati di festival di musicali, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Dai concerti di piano solo alle notti vissute al ritmo incalzante della musica elettronica, dai live rock sino alle sonorità funk/soul, la Puglia – ma soprattutto la Valle d’Itria – regala un connubio perfetto di buon vivere ed eventi live.

Ecco allora una breve memo con tutti gli appuntamenti in programma ad agosto (segnate sul vostro Google Calendar)

 

Per gli amanti degli 88 tasti: Piano Lab Festival

 

Piano Lab è un festival giovane, ma che ha avuto il coraggio di puntare in alto. La formula è semplice, ma vincente: “invadere” chiostri, piazzette, vicoli e chiesette dei centri storici pugliesi, con tanti, tantissimi pianoforti a coda. Il pianoforte, con tutte le sue infinite possibilità timbriche, col suo fascino immutabile, diventa in questo festival il protagonista assoluto di due notti (9 e 10 agosto a Martina Franca): l’invito a suonarlo è aperto a tutti (sta qui l’unicità dell’evento), dai professionisti ai giovani studenti. L’anteprima di Piano Lab è affidata, martedì 6 agosto, sempre a Martina Franca, a un artista d’eccezione: Yiruma, il pianista sudcoreano da oltre 200 milioni di visualizzazioni, diventato un fenomeno internazionale con i brani “River Flows in You” e “Kiss the Rain”, per la prima volta in concerto in Italia.

 

Per i cosmopoliti: Locus Festival

 

Locus-festival

Credits: Umberto Lopez

15 anni vanno festeggiati, il Locus Festival lo sa. Per questo per l’estate 2019, il Locus regala una festa da sogno lunga due settimane, con un cartellone frenetico e spettacolare. La splendida Locorotondo, piccola città bianca che osserva dall’alto delle sue cummerse l’intera Valle d’Itria, si anima ogni anno di un fermento culturale a 360 gradi che si muove attraverso musica, arte, cinema e artigianato. Tra i concerti più importanti in programma ad agosto Mahmood e Mrs. Lauryn Hill (7 agosto) e Calcutta con Giorgio Poi e Margherita Vicario (10 agosto); ma si continua fino al 17 agosto, tra feste in riva al mare e concerti in piazza con artisti del calibro di Mammal Hands, Colle Der Fomento, Jose James e Four Tet.

 

Per le anime rock: Cinzella Festival

 

Dopo aver portato il grande rock di Patty Smith, Liam Gallagher e degli Editors a Taranto, la provincia della città dei due mari è pronta ad accogliere, nel lunare paesaggio delle Cave di Fantiano (Grottaglie), il Cinzella Festival, in programma dal 17 al 20 agosto 2019. Michele Riondino, direttore artistico del festival, ha lavorato per una line up di altissimo livello: dagli italianissimi Marlene Kuntz e Afterhours (solo per citarne alcuni) fino agli internazionali Franz Ferdinand, che chiuderanno il festival la notte del 20 agosto.

 

Per gli appassionati di World Music: la Notte della Taranta

 

notte-della-taranta2

 

Notte della Taranta 2019: in Salento si rinnova l’appuntamento dei vacanzieri estivi alla ricerca di nuove avventure musicali e non solo. Il festival di musica e cultura popolare più importante e famoso d’Italia, dopo una lunga programmazione itinerante con piccoli concerti  che toccano i paesi più caratteristici del Salento, arriverà il 24 agosto 2019 alla sua tappa finale, il famoso concertone di Melpignano (che ogni anno attira circa centomila spettatori). Quest’anno il ritmo dei tamburelli e le sonorità della pizzica contageranno rockstar del calibro di  Elisa e Guè Pequeno.

Lascia un commento