Categorie

Articoli recenti

  • Home
  • /
  • Around Puglia
  • /
  • Com’eri vestita? In mostra a Bari gli abiti delle vittime di violenza

Com’eri vestita? In mostra a Bari gli abiti delle vittime di violenza

mostra com'eri vestita

“Com’eri vestita?”

È una delle prime domande che si sente fare una donna vittima di stupro.
È una delle domande che riverbera, di bocca in bocca, nelle sale dei tribunali, negli uffici dei pubblici ufficiale, nelle mura di casa. Una domanda che cela, non troppo velatamente, un implicito sospetto di responsabilità, un’accusa di colpevolezza, una cultura stereotipizzata che capovolge la narrazione della violenza contro le donne.
È questa la domanda che ha ispirato la nascita della mostra omonima “Com’eri vestita”, che arriverà, in anteprima per l’Italia Centro Meridionale, lunedì 17 settembre 2018 e che sarà visitabile fino a sabato 22 settembre presso il Centro Polifunzionale Università degli Studi di Bari.

La mostra si fonda sull’esposizione di abiti che riproducono fedelmente quelli indossati da 17 donne vittime di stupro o violenza sessuale, completati dai racconti del momento in cui le donne hanno subito violenza. In mostra pigiami, tute, jeans e anche costumini da mare: abiti comuni, assai distanti da qualunque idea di provocazione, che raccontano brutalmente una realtà molto diversa da quella “immaginata”.

Massaboutique.com, che da anni si occupa di moda e della vendita di luxury brand, sente questo argomento particolarmente vicino tanto da aver scelto di sostenere l’organizzazione della tappa di Bari: l’obiettivo, condiviso, della mostra è smantellare l’idea sottesa che la vittima avrebbe potuto evitare lo stupro se avesse indossato abiti meno succinti o meno sexy. La speranza è quella di raggiungere una maggiore consapevolezza sulla violenza sessuale e la necessità di combattere la colpevolizzazione delle vittime.

La mostra – nata dalla volontà di Libere Sinergie di Milano che ha ripreso l’analoga iniziativa dell’Università del Kansas – è stata organizza dall’Università di Bari, su iniziativa del CUG e in collaborazione con il Centro Interdipartimentale di Studi sulla cultura di genere e il Festival delle donne e dei saperi di genere, insieme all’Assessorato al Welfare del Comune di Bari e il Centro Antiviolenza.

L’inaugurazione della mostra “Com’eri vestita” è prevista per lunedì 17 settembre, alle ore 17.00, presso il Centro Polifunzionale Università degli Studi di Bari e vedrà la partecipazione del Magnifico Rettore Prof. Antonio Felice Uricchio, dell’Ing. Antonio Decaro, Sindaco di Bari, di Marina Castellaneta (Docente UniBa). La presentazione della mostra sarà affidata a Nadia Muscialini (Psicologa, Psicoanalista, Fondatrice di Soccorso Rosa, socia di Libere Sinergie), mentre sono previsti gli interventi di Francesca Bottalico, Ass.ra al Welfare Comune di Bari, Referente Osservatorio nazionale contro la violenza sessuale e di genere; Serenella Molendini, Consigliera Nazionale di Parità supplente; Avv. Maria Pia Vigilante, Task force regionale dei CAV di Puglia; Dott. Francesca Zampano, Dirigente Sezione promozione della salute e del benessere, Regione Puglia.

Lascia un commento