Categorie

Articoli recenti

  • Home
  • /
  • Around Puglia
  • /
  • Matrimonio in Puglia: il mio sì tra ulivi secolari e masserie d’epoca

Matrimonio in Puglia: il mio sì tra ulivi secolari e masserie d’epoca

matrimonio-pugliese_copertina_def

La Puglia è diventata la destinazione più amata per i matrimoni. Abbiamo chiesto a Michele Zaurino, Flower Design di fama internazionale, perché in tanti scelgono questa terra per coronare il loro sogno d’amore…

 

Amiamo l’amore. Quello ostinato, resistente e consapevole, quello che non ha nulla a che fare con le favole, ma che è radicato nella realtà. Quello che va dritto all’essenza delle cose, che altera l’elettrocardiogramma emozionale, che non ha paura delle agitazioni del cuore. E che dice “Sì, lo voglio”.

Quello che fa tremare il cuore come la terra in cui viviamo e lavoriamo, la Puglia. Perché chi viene in Puglia ne diventa spesso parte. Chi la conosce in una vacanza, per motivi di lavoro o anche per semplice curiosità, alla fine finisce per amarla come se gli appartenesse, perché di fatto è così: la Puglia appartiene, la Puglia si dà. È difficile conoscerla e continuare a sentirla come distante ed estranea, tutti una volta venuti in Puglia, sono per sempre un po’ pugliesi.

E sposarsi in Puglia è un po’ come sposare la Puglia.

Immaginate l’aria frizzantina, un leggero venticello che vi accarezza dolcemente. L’odore salmastro della salsedine, del mosto tra i vigneti, del fieno e della terra battuta percorrendo le calde chianche scaldate dal sole in una masseria ottocentesca. Adesso immaginate di essere all’ombra di un ulivo secolare o in un cono all’interno di un trullo. Di godere della bellezza, così semplice ed essenziale, dei fichi d’india, dei carrubi, dei fiori bianchi dei capperi che esplodono tra il candore dei muretti a secco.

 

matrimonio-in-puglia-3

 

Sentite il sapore verace e autentico di una cucina frutto di millenni di storia e di ricette? Un ritorno alle origini, ai gusti genuini e veri, alla produzione locale a chilometro zero. Immaginate una tavolata imbandita di pane casereccio, vino ed olio prodotto in loco, erbe spontanee: cibi semplici, ma dalla qualità eccelsa, per coccolare i vostri invitati.

Sposarsi in Puglia significa poter raccontare, in modo del tutto unico, originale e autentico, la propria storia d’amore, incorniciata dalla bellezza della natura pugliese, dall’ottima cucina locale e dalla calda ospitalità dei suoi abitanti.

D’altronde, che sia un rito civile o religioso, che sia nella corte di un’antica masseria cinquecentesca o all’interno di una piccola chiesetta di campagna, quel che piace dei matrimoni in Puglia è il fatto di poter mantenere un livello sobrio e raffinato di bellezza, in cui gli allestimenti sono solo un mezzo per enfatizzare la natura circostante.

Abbiamo chiesto a Michele Zaurino, Flower Design di origini martinesi ma oramai cittadino del mondo (in oltre 40 anni di esperienza ha curato allestimenti floreali per matrimoni “luxury” come quello di Laure Peugeot o per film come “La Seconda notte di nozze” di Pupi Avati e “Point Break 2” per approdare, ultimamente, al programma televisivo “Matrimonio in corso”) perché la Puglia è diventata una meta così amata dalle coppie che desiderano convolare a nozze.

matrimonio-in-puglia-2 “La Puglia è diventata oramai l’élite del Wedding. Gli ulivi secolari, unici al mondo, la luce, il sole: sono questi i motivi che hanno reso la Puglia una meta così ambita per il matrimonio. La Puglia, grazie al suo clima mite, consente di organizzare matrimoni all’aperto e di riassaporare, nel giorno del fatidico sì, un contatto diretto con la natura, oggi sempre più ricercato. Negli ultimi tempi, infatti, ho curato tantissimi matrimoni “en plain air”: in riva al mare, in un bosco, in un uliveto sulla terra battuta”.

Cosa consiglieresti alle coppie che stanno organizzando il loro matrimonio? Quali sono le tendenze in fatto di allestimenti per questo 2018?

In quest’ultimo periodo ho deciso di vivere a colori. Una scelta che riporto anche nel mio lavoro. Immagino lunghe tavolate in legno grezzo, ceramiche, maioliche dipinte a mano, vetri barocchi, bottiglie vintage e tanti fiori colorati. Musica swing in sottofondo con il sole che saluta…

Una suggestiva magia che può aver vita solo in Puglia…”.

E come si può, nonostante le mode e le tendenze, comunque essere “eleganti”?

Conservando la purezza naturale dei fiori. Niente lacche, colle, perline e porporine varie.Tutto ciò invece di essere chic, cade inesorabilmente nell’abisso senza via d’uscita del cheap. Fiori, piante, erbe aromatiche, abbinate nella loro naturalezza ed essenzialità.

Ma cosa indossare il giorno del fatidico sì? Per la sposa abiti morbidi e leggeri, dall’allure vintage; capelli sciolti o semi-raccolti impreziositi da fiori freschi; per lui abiti dal taglio sartoriale, completati da un panciotto.

Se il matrimonio è di sera il nero è d’obbligo. Via gli eccessi, concesse solo fantasie micro e rever in raso. 

 

shop by look

Abito Z Zegna

Abito Z Zegna

Panciotto Z Zegna

Panciotto Z Zegna

Camicia Barba

Camicia Barba

Stringata Dsquared2

Stringata Dsquared2

Foto di repertorio di Cinzia Miccoli 

 

Lascia un commento