Categorie

Articoli recenti

Milano Fashion Week 2018 – Parte II

etro milano fashion week 2018

Siamo in dirittura d’arrivo: Milano saluta una settimana di sfilate, presentazioni ed eventi che hanno visto protagonisti le collezioni femminili per l’autunno inverno 2018/19 delle più grandi maison della moda. Ci siamo lasciati con la sfilata di Gucci, ambientata in una sala operatoria – talmente discussa da aver provocato persino un moto di sdegno da parte di Re Giorgio Armani – le provocazioni di N21 e le visioni di Moschino; ci ritroviamo con le novità di Etro, Salvatore Ferragamo, Tod’s e molti altri.

Ma scopriamo nel dettaglio cosa è accaduto nella seconda metà della Milano Fashion Week 2018. 

Appropriazioni maschili

Ermanno Scervino si appropria del gioco degli opposti e di uno stile molto maschile per svelare il lato più seducente della donna. Bellissimo il colpo d’occhio del cappotto cammello, dal taglio maschile, appoggiato sulle spalle, con indosso un abito sottoveste in seta e pizzo. Come anche gli anfibi alti, dal gusto nettamente grunge, in combo con le rouches.

Folk Decò

Veronica Etro propone per la collezione femminile del prossimo autunno inverno 2018/19 un mix and match di colori, pattern e tessuti, in un continuo gioco di sovrapposizioni. Il disegno paisley domina tutta la collezione: l’iconica stampa – proposta in tante versioni differenti, da quella stellata al bianco nero fino al folk – è presente ovunque e si mescola con pattern floreali, fiori, righe e patchwork. Il risultato? Stampe talmente sofisticate da sostituire i ricami e da essere applicate, in maniera quasi scientifica, su scolli e orli.    

tod's milano fashion week 2018Cuteness is cool

Cuccioli di Akita-inu, Chihuahua e Cavalier King Charles Spaniel in braccio a bellissime modelle: nella sfilata di Tod’s i piccoli cani di razza hanno rubato la scena, colpendo l’attenzione di tutti. La collezione per il prossimo autunno inverno è un inno alla libertà e al lusso senza tempo, in cui capi funzionali si impreziosiscono di dettagli unici. Incantevole il maxi coat, dalle proporzioni over, stretto alla vita da una maxi cintura o il lunghissimo parka in nappa, elegante e raffinato. Immancabili, per Tod’s, i mocassini e gli stivaletti allacciati con tacco. Le borse, a tracolla o a mano, si arricchiscono di inserti in pelliccia.

Orgogliosamente tradizionale

Debutto per il nuovo stilista Arthur Arbesser per Fay, che per la prima volta porta un’importante novità: uomo e donna presentati nella stessa sfilata. Lontani dal pensare a una collezione genderless, Arbesser ha disegnato capi per lui, pensati per star bene in coppia con la sua donna. Femminile e introversa lei; elegante e casual lui: anche per la prossima FW18, Fay mantiene la sua identità tradizionale e orgogliosamente conservativa. Ritorna la giacca culto quattro ganci, rivista per “darle freschezza”. Il trench celeste è in pelle accoppiata, mentre il cappotto in tartan è doppiopetto per lei, più sciolto per lui.

Lusso quotidiano

La collezione FW 2018/19 di Salvatore Ferragamo rilancia l’idea di un lusso quotidiano, da indossare ogni giorno. E lo fa facendo sfilare un uomo e una donna che parlano la stessa lingua: un unico codice stilistico per lei e per lui, declinato nei colori e nei materiali. Il nuovo Ferragamo è classico, essenziale, con il focus sul prodotto. Novità assoluta destinata a diventare icona: “The Studio Bag” realizzata in coccodrillo, struzzo, shearling e vitello.

 

Lascia un commento